Episodi senza trascrizioni, Podcast

Dieci giorni in Croazia (con Erika) – RST #64

Listen to this episode on Apple PodcastsSpotify, or any podcast app of your choice.

Io ed Erika siamo andati in vacanza in Croazia per 10 giorni e in questo episodio di riflessioni senza trascrizioni vi raccontiamo la nostra esperienza. Abbiamo anche girato un mega-vlog di 50 minuti. L’avete già visto?

Ecco alcune parole ed espressioni difficili che abbiamo usato nel corso dell’episodio.

Una vena polemica = a polemical vein/tone
Sento già una vena polemica da parte tua.
0:32

Col senno di poi = in hindsight
Col senno di poi avrei fatto meno spostamenti.
1:24

Riscontrare = trovare, individuare (ma più formale)
Non abbiamo riscontrato ostacoli enormi.
6:50

Imbattersi = stumble upon
Io non so se si ci fossimo imbattuti in commenti sui costi in Croazia.
8:17

sasso = stones, rocks
Ghiaia = gravel
Sassi, ghiaia.
Spiaggi di sassi, spiagge di ghiaia
9:56

non è da meno = is no less, is not worse
Come sappiamo, l’italia non è da meno.
10:05

Scorbutico = ill-tempered, insufferable
Nel senso, poi le persone scorbutiche ci sono ovunque.
10:53

Scoglio = rocks, cliffs
Se non vi piacciono le spiagge o gli scogli
11:46

stabilimenti balneari = beach resorts
sconfinato = molto grande – senza fine
In Italia abbiamo molti più stabilimenti balneari, queste enormi, sconfinate fette di spiaggia che sono in mano a privati.
12:00

Impoverire = rendere poveri
Volevo dirvi che in realtà questo viaggio più di arricchirci ci ha impoverito, con tutti i soldi che abbiamo speso.
15:28

mitizzare = to idealize, to put on a pedestal
Il trovo che il viaggiare sia un po’ mitizzato.
15:46

Abbronzato = tan
No, non mi sento cambiato. Sono più abbronzato.
16:45

Spalmare = to spread (formaggio, marmellata – qui Erika lo usa in senso ironico al posto di “sdraiato”)
Non è come stare spalmati 10 giorni su una spiaggia.
17:30

Premunirsi = prepararsi, non farsi trovare impreparato
Ci siamo premuniti e abbiamo deciso di comprare una sacca.
19:28

Schizzo – da schizzare = to splash, squirt
In realtà doveva più proteggere dagli schizzi d’acqua.
19:40

Bagnasciuga = water’s edge
Non dovevamo lasciare nulla sul bagnasciuga.
20:10

custodia = case, box, container
Io guardo la custodia della mia macchina fotografica.
20:30


È stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso – simile a:the straw that broke the camel’s back
Mi ha fatto davvero uscire dai gangheri = it drove me crazy
21:30

Torto = ingiustizia
Non controllo bene la rabbia quando ritengo che mi sia stato fatto un torto.
22:02

viversi qualcosa = to enjoy a situation – godersela
Non te la vivi
tranquillamente come dovresti.
25:35

in salita = uphill
Dislivello = difference in altitude
Sai perché non c’era nessuno? Perché erano in salita. C’era un dislivello e le persone son pigre, non vogliono faticare.
28:00

In carne ed ossa = in the flesh
mi fa piacere vedere ogni volta persone in carne ed ossa.
37:00

Non filarsi qualcosa (slang) = considerare qualcosa, mostrare interesse per qualcosa
Ci sono anche tanti parchi naturali, che non ci siamo filati.
39:00

Calca = crowd
Meno turisti, meno calca, meno stress.
44:30 Schiuma = foam
Ma non è che basta mettere il latte caldo, devi fare una schiuma.
46:10

3 thoughts on “Dieci giorni in Croazia (con Erika) – RST #64”

  1. Mi è piaciuto molto questo episodio delle tue vacanze in Croazia con Erica. Penso che sia un’ottima idea avere un lungo podcast di tanto in tanto.Mi ha costretto a concentrarmi per un periodo più lungo che credo sia molto utile per l’apprendimento della lingua Un’altra ragione per cui mi è piaciuto così tanto il video è che anch’io avevo visitato la Croazia due anni fa con mio marito e ho visto molti dei luoghi che hai descritto. E quelli che non avevo mai visto prima, dopo aver visto il tuo video, voglio andarci!

  2. Ciao Davide & Erica,

    grazie per quest’episodio molto informativo ed ‘entertaining’! :-)

    Utilizzando persino le vacanze per la produzione del content… molto 21st century! Ma avete anche trovato del tempo pe “rilassare l’anima”? Per usare il hit estivo di Pedro Capò – “cierra la pantalla, abre la medalla” (->”Calma”, ESP) ;-)

    Ma avete spostavi così tanto!! Spero che avete almeno sedutivi per mangiare…?!? ;-) Siete davvero turisti mobilissimi.

    I couldn’t help but notice… alla fine del episodio, quando Davide parla brevemente del episodio di Parigi un anno fa, lui dica “l’episodio (…) che abbiamo fatto” con Erica correggendo “… che facemmo”. Davide insiste, ridendo, “che abbiamo fatto!”. Quindi, Erica usa il passato remoto per sottolineare il lungo periodo del tempo che è passato da quando l’episodio è stato registrato, mentre Davide usa il passato prossimo per relativizzare questo periodo del tempo!?
    Comunque, bellissima miniatura, anche questo!

    Saluti dalla Germania!
    Julian

Leave a Reply