Senza categoria

Accettare le critiche… e Podcast Italiano CLUB! (con Erika) – Riflessioni senza trascrizioni #66

In questo episodio di riflessioni senza trascrizioni io ed Erika parliamo delle critiche (soprattutto sui social e su internet). A volte sono costruttive, a volte distruttive. Qual è il nostro rapporto con esse? Qual è il rapporto di Chiara Ferragni con le critiche? Lo scoprirete ascoltando. E inoltre scoprirete che cos’è il Podcast Italiano Club

Ecco le parole e frasi più complicate che abbiamo utilizzato in questo episodio:

ciò che mi/ti/gli/ci/vi pare (e piace) = ciò che voglio / whatever I want
Parliamo di quello che ci pare = di quello che vogliamo
[0:35]

(fan) sfegatato = diehard (fan)
Patreon permette di essere sostenuti dai fan più sfegatati
[01:20]

accattivante = appealing, eye-catching 
Una trascrizione dal design accattivante
[02:45]

rapportarsi = come reagiamo a qualcosa, che rapporto abbiamo con qualcosa / to relate with something 
avevo pensato di discutere di come ci rapportiamo alle critiche
[08:45]

risvolto = implicazione, conseguenza / implication, consequence
È bello non riceverne, ma ha anche dei risvolti positivi.
[10:35]

permaloso = touchy (parola contenuta nell’episodio bonus Tre Parole)
Io sono una persona in generale abbastanza permalosa.
[11:05]

guarda caso = coincidentially, as it happens 
Magari ti dicono che non sei abbastanza bravo in una cosa e guarda caso non sei abbastanza bravo in quella cosa
[12:30]

mettere in cattiva luce = screditare una persona / paint someone in a negative light
magari lo fanno solo per screditarti, per metterti in cattiva luce, per farti stare male
[12:50]

per cattiveria = per essere cattivo / out of spite
Razionalmente capisci che lo fanno per cattiveria ma c’è una parte viscerale dentro di te che teme che sia vero
[13:10]

Tasto/nota dolente = un argomento molto spinoso, che dà fastidio / a sore point
Questo è il tipico esempio di critiche che vanno a toccare dei tasti dolenti, che fanno male
[15:30]

vacillare = essere meno sicuri, più dubbiosi / waver, be uncertain
(anche se non hanno ragione) magari però ti fanno vacillare (queste critiche)
[16:20]
come può una persona da un video, non so, dalle storie su Instagram sapere qualcosa della nostra vita e dirci qualcosa che fa vacillare l’opinione che noi abbiamo su noi stessi
[25:00]

sconclusionato = impreciso, confuso / rambling, incoherent
Nella mia esperienza se le critiche sono sconclusionate non le accetto
[16:55]

non mi toccano = non hanno un effetto su di me / they don’t affect me
Non mi toccano proprio, non hanno alcuna influenza
[17:00]

una via di mezzo = qualcosa a metà strada / a middle ground, something in the middle
A volte è anche una via di mezzo (tra un consiglio e una critica)
[18:35]

dare retta a = dare ascolto ai consigli o alle critiche / to pay heed to, to listen to (parola contenuta nell’episodio bonus Tre Parole)
uno impazzisce se deve dare retta a tutto quello che dicono gli altri
[21:10]

cacciare = mandare via / to kick out
denunciare = (un reato) / to press charges
Se uno viene a casa mia e mi insulta io lo caccio e lo denuncio
[22:15]

balenare (in testa un’idea) a qualcuno = pop into sb’s head
se a qualcuno di voi balenasse in testa l’idea di insultarmi io vi banno subito
[22:40]

maturare (una riflessione, un pensiero, una decisione) = arrivare dopo un po’ di tempo a una riflessione, un pensiero, ecc / to come to…, to reach a… 
ultimamente ho maturato questa riflessione 
[24:20]

uno spaccato = a “cross section”
è solo un momento, uno spaccato di tutto il resto del tempo
[27:20]

farsi abbattere = scoraggiarsi /  be discouraged, lose heart
vorrei dire alle persone che si fanno abbattere dalle critiche di pensare che voi sapete quanto valete
[27:55]

Conformazione = la forma, i lineamenti (se parliamo di una faccia) / shape, form
Non è che puoi cambiare la conformazione della faccia.
[29:50]

i cavoli (di qualcuno) = gli affari di qualcuno / someone’s own business
Siamo colpevoli di criticare persone di cui non sappiamo la storia, non sappiamo i loro cavoli
[32:20]

farsi remore = farsi venire dubbi, esitazione / to hesitate (non farsi remore = to have no qualms)
chi critica online ha molti meno filtri nella realtà, si fa molte meno remore

altrove = da qualche altra parte / somewhere else 
Io sono qui, ti sto leggendo, non è che sono altrove e non vedo e tu mi stai parlando alle spalle
[34:20]

ben accetto (non “accettato”!) = welcome (per un consiglio, un’idea, un commento, ecc.)
Finché non ci sono insulti tutto è ben accetto
[35:20]

 

 

1 thought on “Accettare le critiche… e Podcast Italiano CLUB! (con Erika) – Riflessioni senza trascrizioni #66”

  1. Ciao a tutti i due, e grazie per questa RST. Non voglio fare critiche per niente :-) ma ho qualche domanda : da dove viene l’accento di Erika ? Mi sembra che lei dica tutte le lettere “e” come delle “è”, e anche che le “r” sono molto “rrrrrr”…
    Un’ altra domanda : il Treccani è un dizionario che raccomandate per avere il senso giusto delle parole ?
    Grazie di nuovo per il vostro lavoro, penso di raggiungere il club ;-)

Leave a Reply